Wreck-It Ralph è uno dei pochi film di quest'anno che ha un caratteristica impagabile: il titolo è stato tradotto decentemente.
Ah, non guardatemi così, qua ormai ci si accontenta di poco.
Scherzi a parte, Ralph è un'ottima animazione Disney, come non se ne vedevano da un po'.
L'avete già visto quasi tutti, pure io, prima o poi mi metto lì e lo recensisco: per ora vi basti sapere che anche se la storia non è delle più innovative, l'ambientazione e la narrazione sono quasi impeccabili.
Si divertiranno davvero tutti: i bimbi più piccoli come quelli più grandi (e con grandi intendo over 25!), quanto meno a trovare le svariate citazioni.
Per inciso, sì, ci sentiremo vecchi (e quelli che non riconosceranno chi è il dj alla festa di Felix verranno etichettati come The Ultimate Sfighez, perché può non piacere, ma non riconoscerlo vuol dire non vivere né su questa terra né su internet).
Purtroppo  il doppiaggio fa perdere forza ed incisività a numerose battute (il giuramento in primis) ma fanculo, per una volta non facciamo così gli schizzinosi.
Il corto che apre il film è bellissimo, ne ho già parlato qui: è Natale, passate due ore di gioia lontano dai parenti guardando Ralph e Paperman. Sarà il momento più bello di queste feste.


I Due Soliti Idioti è il film che renderà felici tutti quelli che si vergognavano troppo di dire che andavano a vedere il cinepanettone ogni anno.
Sicuri che questo sia meno vergognoso? Convinti davvero che 'sta roba sia meglio?
No, non lo è, proprio per un cazzo.
Le battute sono fiacche già dopo qualche sketch, figuriamoci reggere un intero lungometraggio.
E questo è il film dell'anno di Medusa, la più importante casa di distribuzione italiana, che praticamente non si è nemmeno degnata di lanciare questo film (voi avete visto qualcosa? Lo scorso anno il D41 C4770! era ovunque, ora il nulla cosmico).
No, ma ripetetemi come Mr B. è un grande imprenditore, crea posti di lavoro e fa del bene, sono tutta orecchi.



GLI ALTRI FILM IN BREVE...
Vita di Pi: Ang Lee diventa produttore e si cimenta con un libro che non ho letto (vedo lo stupore nei vostri occhioni). Ora, voi siete il male e di Ang Lee avete visto solo Brokeback Mountain, quindi vi dico: questo film è già candidato ai Globi D'Oro, andate a vederlo.
A tutti gli altri: è Ang Lee, andiamo a vederlo.
La regola del silenzio - The Company You Keep: è il titolo idiota del film di e con Robert Redford. Un film rumoroso e casinista che però non è sempre all'altezza del thrill che promette. Un po' meh, io con tutto quello che esce 'sta settimana non lo tocco manco con le pinze.
La Bottega Dei Suicidi: prima animazione del francesce Leconte, per tutti quelli che in questo periodo dell'anno sono pieni di gioia e amore *ironia*. Il film è un'idea simpatica, si lascia guardare, via.
Love Is All You Need: ma questo lo dici tu! Cretina. Tu e l'ennesima commedia-scambiodicoppie dell'anno.



Fiocchi di neve, la settimana prossima non esce nulla, quindi Worst & Best ritorna a gennaio.
[fate quelli disperati, grazie]

About the Author

Edna Von V
Se c'è qualcosa di più importante del mio ego su questa nave, la voglio catturata e fucilata.

Related Posts

0 commenti